Geoplast Blog

IL FUTURISTICO TERMINAL DI SMIRNE

L’importanza turistica e commerciale di  Smirne sembra ormai inarrestabile: l’esotica bellezza della città e del suo golfo sul Mar Egeo e la fiorente ricchezza della regione, che ne fanno il maggior porto di esportazione della Turchia, attraggono ogni giorno più turisti e uomini d’affari al punto che ultimamente il futuristico aeroporto Adnan Menderes, inaugurato nel 1987, sembrava insufficiente.

L’apertura di un maestoso nuovo Domestic Terminal rappresenta la soluzione perfetta per incrementare il numero di velivoli e passeggeri in transito e contemporaneamente eliminare la necessità di individuare nuove località aeroportuali, sfruttando al meglio le infrastrutture già esistenti. La rivoluzionaria struttura si estenderà su un’area totale di 185.000 m², con 8 gates e un sistema di connessioni con il terminal internazionale: un’opera davvero grandiosa, in grado di supportare il previsto incremento di traffico e garantire l’ulteriore crescita della regione.

Al progetto abbiamo partecipato anche noi di Geoplast con il nostro prodotto di punta, l’innovativo sistema MODULO per realizzare fondazioni ventilate, applicato su una superficie di 9.600 m² con molteplici vantaggi. MODULO ha annullato il dislivello di quota tra le travi già realizzate e il piano di posa, e la leggerezza e modularità di questo sistema si sono dimostrate perfette alternative al calcestruzzo aerato, con una riduzione del peso della soletta del 45%, con un grande risparmio in termini di tempo e costi logistici: non solo sono stati eliminati tutti i problemi di trasporto e stoccaggio del materiale, ma grazie alla facilità e rapidità di posa di MODULO sono stati realizzati ben 1.600 m² in due soli giorni. Inoltre l’intercapedine tecnica creata dal sistema di casseri facilita il passaggio di qualsiasi tipo di impianto meccanico ed elettrico sotto al pavimento, a completo beneficio dei nuovi passeggeri del nuovo terminal, che avranno a loro disposizione ogni comfort.

Modernità e innovazione si muovono verso nuovi orizzonti. Con Geoplast!