Geoplast Insights

Consumo energetico nella produzione di calcestruzzo

Burj Kalifa a Dubai, la torre più alta del mondo.

Il calcestruzzo è il materiale da costruzione più comune utilizzato nell’industria edile. In media ogni anno si produce circa 1 tonnellata di calcestruzzo per ogni essere umano del mondo. A causa della sua vasta presenza sul mercato mondiale, la comprensione delle implicazioni ambientali della produzione di calcestruzzo sta diventando sempre più importante.

La produzione di 1 m³ di calcestruzzo richiede 2.775 MJ di energia. Questa energia proviene per lo più dalla combustione di petrolio, che genera CO2. 2.775 MJ di energia sono prodotti da 0,37 barili di petrolio. Risparmiare calcestruzzo, ad esempio adottando soluzioni costruttive adeguate, significa quindi ridurre non solo il consumo di combustibili fossili, ma anche le emissioni inquinanti.

Prendiamo ad esempio la Burj Kalifa di Dubai, la torre più alta del mondo. Per le fondazioni sono stati necessari 45.000 m³ di calcestruzzo e 330.000 m³ per tutto il resto. La scelta di alcune soluzioni Geoplast come Modulo, cassaforma per vespai ventilati, e Nuovo Nautilus, sistema per l’alleggerimento di solai bidirezionali a intradosso piano, avrebbe garantito risparmi di calcestruzzo fino al 10% per le fondazioni e fino al 20% per gli altri elementi costruttivi. A conti fatti, sarebbe stato possibile un risparmio di 20.000 barili di petrolio.

Con 20.000 barili di petrolio si ottengono:

  • 760.000 litri di gasolio;
  • 1.440.000 litri di benzina;
  • 260.000 litri di carburante per aerei.

Considerando che:

  • Un’auto diesel consuma circa 0,055 l/km;
  • Un’auto a benzina consuma circa 0,085 l/km;
  • Un aereo consuma in media 19 litri/miglio nautico,

quei 20.000 barili di petrolio avrebbero potuto essere utilizzati:

  • per percorrere circa 14 milioni di km con un motore diesel, l’equivalente di 18 viaggi di andata e ritorno sulla Luna o, se preferite, di un rifornimento di carburante per 700 anni;
  • per percorrere circa 17 milioni di km con un’auto a benzina, l’equivalente di 22 viaggi di andata e ritorno sulla Luna o di un rifornimento di carburante per 800 anni;
  • Fare 2 giri del mondo con un Boeing 747 con 400 persone a bordo.

Se applichiamo queste considerazioni a tutti gli edifici costruiti nel mondo, ad esempio negli ultimi 20 anni, possiamo facilmente comprendere i vantaggi di un uso sistematico e su larga scala delle soluzioni per il risparmio di calcestruzzo.

Scopri di più su Modulo Geoplast

Scopri di più su Nuovo Nautilus Geoplast